Epidemiologia, comportamento delle scoliosi idiopatiche

Gli studi epidemiologici si sono da sempre indirizzati, in modo del tutto particolare, nell'ambito delle scoliosi idiopatiche (vuoi perché codeste sono la maggior parte delle scoliosi che giungono alla nostra osservazione, vuoi nel tentativo di individuarne le cause). E' stato possibile quindi comprendere molti aspetti del comportamento delle scoliosi idiopatiche: l'incidenza sulla popolazione, l'età di comparsa, la capacità di aggravamento, la storia naturale etc..

La scoliosi idiopatica è presente nel 0,25% della popolazione europea ed americana; colpisce il sesso femminile con un rapporto di 4:1 rispetto a quello maschile. La deformità compare di frequente verso i 9 - 11 anni e si accentua (con ritmi differenti) sino al termine dell'accrescimento scheletrico. Vi sono speciali "sottogruppi" di scoliosi idiopatica (individuati soprattutto dai lavori della Scuola Francese) che suddividono le scoliosi idiopatiche in: Infantili (esordio non oltre i 3 anni di età); Giovanili (esordio entro gli 8 anni; dell'adolescenza (esordio entro i 12 anni). Se da un lato è stato provato come codesti sottogruppi siano caratterizzati da differenti capacità di aggravamento, non riteniamo che una tale suddivisione abbia particolare interesse - ove si eccettui il capitolo della Scoliosi Infantili (e più in particolare la forma delle Infantili Evolutive o Maligne).

Tali forme, rare negli Stati Uniti, in Francia ed in Italia, sono invece relativamente frequenti in Inghilterra (ed è stato proprio in quel Paese che sono state studiate in modo approfondito). Le scoliosi idiopatiche infantili vengono suddivise in maligne (a precoce aggravamento) e "resolving" (a scomparsa spontanea) e fu proprio un'Inglese Min Mehta ad individuare un segno radiografico peculiare per individuare le une rispetto alle altre: il Rib Vertebra Angle Difference (RVAD). Le forme così dette Maligne compaiono entro l'anno di vita e dimostrano una drammatica capacità di aggravamento, sì da raggiungere notevoli entità già a 2  3 anni di vita. Il loro trattamento è problematico e lungo, spesso dovendosi prevedere programmi chirurgici multipli.

 

CHIRURGIA DEL RACHIDE
Via Giustiniani, 2 - 35128 Padova
Telefono: 049-8213367 - 049-8213370 Fax: 049-8213366
E-mail: [email protected]

Edificio di Ortopedia
Reparto: 2 piano ala est
Ambulatori divisionali: piano terra ala est
Direzione e Segreteria: 1 piano ala est.